giovedì 4 ottobre 2007

Elezioni presidenziali USA 2008

Seguo con particolare interesse i programmi e gli incontri pubblici effettuati dai vari candidati alle elezioni presidenziali americane dell'anno prossimo.
Durante la fase delle “primarie” tutti i candidati hanno pubblicizzato i loro programmi elettorali, ma per la prima volta in assoluto i vari protagonisti hanno cercato di “reperire fondi” a sostegno della loro politica (eufemismo per dire battere cassa) presso svariate aziende tecnologiche ubicate negli “States” e durante i loro spostamenti hanno fatto numerose e frequenti deviazioni sia a Silicon Valley sia presso le principali aziende del settore ove hanno sostenuto numerosi incontri pubblici.
Leggendo su media statunitensi appare subito evidente una grossa anomalia nei finanziamenti elargiti dalle varie imprese a favore dei candidati; facendo un raffronto con i primi sei mesi della campagna elettorale dell'anno 2000 e 2004 solo l'industria dei PC ha aumentato le sovvenzioni da 1,2 milioni di $ (anno 2000 e 2004) ai 2,2 milioni di $ dei primi sei mesi del 2007.
I candidati, in cambio, con metodologie diverse sosterranno le “richieste” delle industrie tecnologiche, e de facto, se eletti (li è un altro pianeta se prometti o mantieni o sei finito), aumenteranno i fondi federali a favore della ricerca e sviluppo, favoriranno l'innalzamento culturale dei lavoratori stranieri, mediante stanziamenti amplieranno la velocità di internet per creare nuove possibilità per il mercato “hardware” e dei servizi “on line”; ma soprattutto inaspriranno le sanzioni economiche a tutela dei brevetti aziendali americani in Cina e sosterranno la revisione delle leggi a tutela dei brevetti, delle procedure e la durata dei processi per violazione dei “diritti d'autore”.
La senatrice Clinton ha proposto di creare un fondo monetario governativo di 50 bilioni di dollari per favorire la ricerca di nuove tecnologie e per lo sviluppo di energie alternative; contestualmente richiede l'aumento del budget da destinare a progetti esplorativi di ricerca ad “alto rischio”, favorendo la collaborazione tra le aziende di computer biotecnologie e nanotecnologie; Romney sostiene che gli Stati Uniti hanno necessità di investire ingenti somme nelle nuove tecnologie per la produzione di energia mediante nanotecnologie e la creazione di nuovi materiali industriali.
L'assegnazione di maggiori fondi governativi a sostegno della ricerca scientifica è una delle maggiori priorità richieste dalla Microsoft (MSFT Nasdaq bilancio) Hewlett-Packard (HPQ Nyse bilancio) Intel (INTC Nasdaq bilancio) ed altre aziende minori le quali traggono vantaggio dal mercato generato dalle innovazioni.


Segue....

1 commento:

Blogger ha detto...

eToro is the #1 forex trading platform for beginning and established traders.