lunedì 25 giugno 2007

Cina

Il mercato cinese è estremamente pericoloso ed instabile, vi sono troppe ingerenze con il potere politico, vi è un' oggettiva difficoltà a reperire notizie in tempo reale, enorme difficoltà a capire il loro linguaggio e la loro mentalità.
Personalmente ne sto alla larga ma vi sono alcuni settori che a causa della trasformazione economica in atto sono comunque interessanti in ottica di investimento.

Settore energetico: ho già scritto a suo tempo della fame di energia in quel paese, il titolo che segnalo è Cnook Ltd ( CEO Nyse) titolo petrolifero si occupa di trivellazioni di terra e mare, estrazione, raffinazione, impiantistica vendita e distribuzione, de facto monopolista.
Qualsiasi società straniera voglia effettuare ricerche o estrazione deve fare a capo alla Cnook Ltd; oltre al mercato interno vende petrolio e gas in Corea del Sud Stati Uniti Giappone e Australia.
L'azienda per il biennio 2008-2009 prevede un incremento della produzione estrattiva e di raffinazione del 30%.

Telefonia mobile: China Molile Limited ( CHL Nyse) è il principale gestore di telefonia mobile, ha il 68% della quota di mercato e alla fine del 2006 aveva 301 milioni di abbonati; è in posizione dominante rispetto alla concorrenza, nessuna legge che ne limiti il potere e con la ristrutturazione in atto nel settore potrebbe trarne ulteriori benefici.

Provider internet: Baidu.com ( BIDU Nasdaq); inizialmente nato come motore di ricerca per files mp3 poi nel 2002 la trasformazione nella realtà attuale. Il governo cinese preoccupato per il dilagare del “libero (ovvero senza censura)” Google dapprima tentò di bloccarne l'accesso per poi rubare il dominio reindirizzando il traffico verso motori di ricerca locali che ne censuravano i contenuti delle ricerche. Il più popolare ed organizzato fra questi era Baidu che vide il suo successo incrementare a dismisura fagocitando pian piano realtà più piccole. In analogia a Google Baidu si procura la maggior parte degli utili tramite pubblicità internet, nel 2006 ha prodotto utili per circa 82 milioni di euro, somma incrementata rispetto all'anno precedente del 170%. Ultimamente Baidu ha ampliato la gamma dei servizi aggiungendo un sevizio di news ed un servizio di blog denominato Baidu Spaces; ha investito una decina di milioni in Giappone per tentare di conquistare una fetta di quel mercato aprendo un motore di ricerca denominato Baidu Jp; ha inoltre allo studio piani di espansione anche in Europa.

Nessun commento: